Il 3 novembre è Sandwich day: anche il panino, tra i cibi più appetitosi e versatili al mondo, vuole la sua festa per ricordare come due fette di pane farcite con i migliori condimenti sia qualcosa di talmente semplice e appagante da far felici proprio tutti.

A festeggiare il re dei panini multistrato, l’iconico club sandwich, è il Consorzio Tutela Provolone Valpadana che, nell’ambito della campagna “CHOOSE YOUR TASTE, SWEET OR SPICY, ONLY FROM EUROPE” co-finanziata dalla Commissione Europea, propone il suo formaggio DOP come aggiunta di qualità al già succulento condimento di quello che, da sempre, è considerato il panino di lusso per eccellenza.

Il Provolone Valpadana DOP è tra gli ingredienti che sanno attribuire a questo particolare tramezzino un’ulteriore vivacità caratteriale. La scelta tra la sua versione dolce o piccante – la cui differenza risiede nel caglio impiegato e nel tempo di stagionatura – può dar vita ad un pasto o ad uno spuntino delicato o, al contrario, a uno molto deciso.

Se è vero che dalla fine dell’Ottocento ai giorni odierni, è rimasta immutata la ricetta classica che prevede l’utilizzo di lattuga, pomodoro, tacchino, bacon e maionese, oggi questo panino “condominio”, tagliato a triangolo e ben tostato, conosce diverse declinazioni, da quelle d’autore alle varianti vegetariane.

Ecco allora che “CHOOSE YOUR TASTE, SWEET OR SPICY, ONLY FROM EUROPE” propone il Club Sandwich in una duplice versione classica rivisitata: la prima con pane bianco in cassetta, petto di pollo, lattuga, pomodori ramati, Provolone Valpadana DOP dolce e maionese; la seconda sempre con pane in cassetta, avocado, fette di bacon, Provolone Valpadana DOP piccante, uova e maionese.

Per scoprire le ricette, basta collegarsi a: https://sweetorspicycheese.eu/ricette-provolone/club-sandwich-con-provolone-valpadana-dop-piccante/ e https://sweetorspicycheese.eu/ricette-provolone/club-sandwich-con-provolone-valpadana-dop-dolce/.

Che sia dolce o piccante, l’importante è che la fetta di Provolone Valpadana DOP sia inserita in ogni sovrapposizione, rispetti l’equilibrio tra le consistenze che devono giocare tra croccantezza e sentore di morbidezza. Tutti gli ingredienti devono sapere dialogare tra loro e vanno preparati secondo una precisa sequenza. Largo, dunque, alle sperimentazioni anche con il formaggio Provolone Valpadana DOP purché valga la regola di un’armonica alternanza di sapori e di equilibrio nelle proporzioni perché nulla deve fuoriuscire da quei due perfetti triangoli di pane entrati a pieno titolo nella storia gastronomica degli ultimi due secoli.